Gioia piena

Share Button

barranewsscritto da Erika Valentini.

117035050_169528214682918_5888406212706871602_n

Nella giornata di sabato 17 ottobre 2020, la famiglia di Nuovi Orizzonti mi ha donato un momento ricco di valori umani ,con lo sguardo rivolto al cielo.
Abbiamo iniziato la giornata in collegamento on-line , visto che il JoyDay si svolgeva a Vasto. Ci siamo ritrovati con tanti amici sparsi in tutta Italia ed è stata una festa!
La mattinata è proseguita con la lettura e la meditazione del vangelo del giorno. Il vangelo di domenica è stato commovente, per il momento in cui è arrivato nella nostra vita , la mia e quella di mio marito Stefano.
E’ arrivato con l’assoluzione di mio marito al processo nel quale veniva accusato di turbativa d’Asta in concorso.

whatsapp-image-2020-10-20-at-16-41-40Vangelo vissuto fisicamente : “Quando vi porteranno davanti alle sinagoghe, ai magistrati e alle autorità, non preoccupatevi di cosa dire, lo Spirito Santo vi insegnerà in quel momento”.

Vangelo che viviamo con un impegno per il resto della nostra vita;  testimoniare il suo amore, testimoniare come abbiamo sentito la sua forza, come ci ha tenuti per mano sentendolo vicino a noi, nel momento in cui eravamo inermi e impotenti. Una botta di gioia piena sapere dal vangelo stesso che non abbiamo mancato l’obiettivo, una esplosione d’amore nel sapere di aver fatto centro.

Proseguiamo tutti insieme con la preghiera di lode e ringraziamento al nostro Gesù. Il modo di pregare delle persone mi rapisce e mi strappa dalle fatiche vissute ,tanto da offrire a Dio il dolore, il giudizio, la calunnia subita, per aiutare l’umanità ferita e ingabbiata .

whatsapp-image-2020-10-17-at-13-37-26Nella preghiera le voci dei fratelli arrivano sincere , umili, voci di Angeli intrise di umanità.
Dopo una breve pausa, ci troviamo di nuovo per ascoltare la testimonianza di Manuela Dassori . Conosco Manuela da due anni circa, ma non conoscevo la sua storia d’amore con Gesù . Mi sono riconosciuta nei suoi dolori, nelle ferite , nelle solitudini , nella sua dipendenza affettiva, nelle sue maschere: vedere come il Signore l’ha “ripescata”, mi fa venire voglia di cantare a squarcia gola :”Grande sei Signore, nulla mai mi strapperà dalle tue braccia “
whatsapp-image-2020-10-20-at-16-41-28

 

La testimonianza di Manuela (guarda il video su YouTube) apre le porte alla recita del Santo rosario con la contemplazione dei misteri della gioia; è sorprendente come lo Spirito Santo agisca nelle parole che escono dalla bocca di Maurizio Fratamico! Sì, perché lui ha sempre quelle due parole che riguardano proprio me! Lui non lo sa, ma io sì! Mi trovo qui a ringraziare della giornata vissuta, una giornata completa, ricca, intensa nella semplicità che rinnova l’anima . Una giornata spesa bene nel tempo e nel modo. Grazie di essere la mia famiglia , non di sangue ma ancora di più , unita in Cristo Gesu’.  

I commenti sono chiusi